Cerca
Tzuyin Lin - La storia di neve

Tzuyin Lin - La storia di neve

Auditorium dell’Istituto Sacro Cuore

concerti

Tzuyin Lin - La storia di neve

concerti

Tzuyin Lin - La storia di neve
EVENTO TERMINATO
Avvertenze Le informazioni sugli eventi sono soggette a modifiche. Controlla il link di dettaglio dell'evento per gli aggiornamenti più recenti riguardanti prezzi, disponibilità e date.
  • Data
    26/02/2023
  • Orario
    18:30
  • Luogo
    Auditorium dell’Istituto Sacro Cuore
  • Prezzo
    10 €
  • Vai al sito web
Auditorium dell’Istituto Sacro Cuore
Via Milano, 47/A, 95127 Catania CT

Tzuyin Lin: «“La storia di neve” ripercorre gioie e sofferenze, attraverso la musica, dei più grandi compositori del Nord Europa».
Domenica 26 febbraio alle ore 18.30, all’Auditorium Sacro Cuore di via Milano, 47 a Catania, la pluripremiata pianista taiwanese sarà ospite della Società Catanese Amici della Musica, dove interpreterà le opere di Glinka e Balakirev, Ciajkovskij, Grieg e Prokofiev.

 

Il delicato affresco di una mattinata d’inverno raccontata attraverso la musica dei compositori del Nord Europa. È questo il tema scelto dalla pianista, Tzuyin Lin, per il recital che terrà domenica 26 febbraio 2023 alle ore 18.30, all’Auditorium dell’Istituto Sacro Cuore, di via Milano, 47 a Catania, per la Società Catanese Amici della Musica.
«Con “La storia di neve” – spiega – voglio narrare le risate dei bambini e l’aurora boreale nel cielo di Norvegia ma anche la crudeltà della guerra e la stessa bellezza che da tempo immemore dà speranza agli uomini. La neve, che cade leggera in fiocchi è poesia che arriva direttamente dalle labbra del cielo, dalla mano di Dio ed è per questo che per il concerto della SCAM ho deciso di presentare i brani di compositori norvegesi e russi, le cui vite sono state spesso legate ai paesaggi innevati delle loro terre d’origine».

Nata a Taiwan, dove a soli quattro anni ha iniziato gli studi di pianoforte, la Lin ha vissuto a lungo in Russia, dove si è diplomata con il massimo dei voti al Conservatorio “Cajkovskij” di Mosca studiando con la M° Polina Fedotova. Per la pianista cinese questa sarà anche l’occasione per riallacciare il legame con la sua patria di formazione valorizzando, attraverso la musica di grandi autori, la bellezza della natura. Interprete di un vasto repertorio che abbraccia epoche e stili diversi, la Lin aprirà il concerto con “L’allodola” di Michail Ivanovič Glinka, un brano semplice e malinconico usato come trascrizione virtuosistica per piano solo da Milij Alekseevič Balakirev.

Seguiranno poi: Novembre“Sulla Troika”, Gennaio “Accanto al focolare” e Febbraio “Il Carnevale” da “Le stagioni” di Pëtr Il'ič Čajkovskij, brani per lo più inspirati alle poesie di autori russi. A chiudere la prima parte del concerto sarà la “Sonata” in Mi minore op.7 di Edvard Grieg, che attraverso quattro movimenti presenterà la magnificenza del regno del nord. La seconda parte del recital vedrà, invece, l’esecuzione di due capolavori composti durante la Seconda Guerra mondiale da Sergei Prokofiev.

«Se nella suite di “Cenerentola” op.102, - aggiunge la pianista - il musicista lascia correre la sua creatività e l’immaginazione dipingendo il carattere dei personaggi attraverso un acceso linguaggio musicale, creando così un bellissimo mondo di fantasia, in cui la musica infonde luce e speranza. La virtuosissima “Sonata” n.7 in Si bemolle maggiore riflette, invece, la realtà crudele e violenta della guerra».

Una sonata, come la definì lo stesso autore, scritta “con il pugno, per fare sobbalzare la nonna”, la cui complessità tecnica, pressoché estrema, la fa considerare da molti il principale capolavoro pianistico di Prokofiev.

BIGLIETTI

Intero: €10,00

Ridotto under25: €7,00

 

Billie Eilish 2025 - Unipol Arena - Bologna
Pubblicità

Tzuyin Lin: «“La storia di neve” ripercorre gioie e sofferenze, attraverso la musica, dei più grandi compositori del Nord Europa».
Domenica 26 febbraio alle ore 18.30, all’Auditorium Sacro Cuore di via Milano, 47 a Catania, la pluripremiata pianista taiwanese sarà ospite della Società Catanese Amici della Musica, dove interpreterà le opere di Glinka e Balakirev, Ciajkovskij, Grieg e Prokofiev.

 

Il delicato affresco di una mattinata d’inverno raccontata attraverso la musica dei compositori del Nord Europa. È questo il tema scelto dalla pianista, Tzuyin Lin, per il recital che terrà domenica 26 febbraio 2023 alle ore 18.30, all’Auditorium dell’Istituto Sacro Cuore, di via Milano, 47 a Catania, per la Società Catanese Amici della Musica.
«Con “La storia di neve” – spiega – voglio narrare le risate dei bambini e l’aurora boreale nel cielo di Norvegia ma anche la crudeltà della guerra e la stessa bellezza che da tempo immemore dà speranza agli uomini. La neve, che cade leggera in fiocchi è poesia che arriva direttamente dalle labbra del cielo, dalla mano di Dio ed è per questo che per il concerto della SCAM ho deciso di presentare i brani di compositori norvegesi e russi, le cui vite sono state spesso legate ai paesaggi innevati delle loro terre d’origine».

Nata a Taiwan, dove a soli quattro anni ha iniziato gli studi di pianoforte, la Lin ha vissuto a lungo in Russia, dove si è diplomata con il massimo dei voti al Conservatorio “Cajkovskij” di Mosca studiando con la M° Polina Fedotova. Per la pianista cinese questa sarà anche l’occasione per riallacciare il legame con la sua patria di formazione valorizzando, attraverso la musica di grandi autori, la bellezza della natura. Interprete di un vasto repertorio che abbraccia epoche e stili diversi, la Lin aprirà il concerto con “L’allodola” di Michail Ivanovič Glinka, un brano semplice e malinconico usato come trascrizione virtuosistica per piano solo da Milij Alekseevič Balakirev.

Seguiranno poi: Novembre“Sulla Troika”, Gennaio “Accanto al focolare” e Febbraio “Il Carnevale” da “Le stagioni” di Pëtr Il'ič Čajkovskij, brani per lo più inspirati alle poesie di autori russi. A chiudere la prima parte del concerto sarà la “Sonata” in Mi minore op.7 di Edvard Grieg, che attraverso quattro movimenti presenterà la magnificenza del regno del nord. La seconda parte del recital vedrà, invece, l’esecuzione di due capolavori composti durante la Seconda Guerra mondiale da Sergei Prokofiev.

«Se nella suite di “Cenerentola” op.102, - aggiunge la pianista - il musicista lascia correre la sua creatività e l’immaginazione dipingendo il carattere dei personaggi attraverso un acceso linguaggio musicale, creando così un bellissimo mondo di fantasia, in cui la musica infonde luce e speranza. La virtuosissima “Sonata” n.7 in Si bemolle maggiore riflette, invece, la realtà crudele e violenta della guerra».

Una sonata, come la definì lo stesso autore, scritta “con il pugno, per fare sobbalzare la nonna”, la cui complessità tecnica, pressoché estrema, la fa considerare da molti il principale capolavoro pianistico di Prokofiev.

BIGLIETTI

Intero: €10,00

Ridotto under25: €7,00

 


Dove alloggiare a Catania

Trova gli alloggi nelle vicinanze

Billie Eilish 2025 - Unipol Arena - Bologna
Pubblicità