Cerca
Non gioco più. Pandimiglio canta Mina

Non gioco più. Pandimiglio canta Mina

Teatro Ghione

teatro

Non gioco più. Pandimiglio canta Mina

Eventi a Roma

Non gioco più. Pandimiglio canta Mina
EVENTO TERMINATO
Avvertenze A causa dell'attuale emergenza Covid-19, alcuni eventi potrebbero essere cancellati o posticipati a nuova data. Si invita a cliccare sul link di dettaglio dell'evento.
teatro
Data: 27/01/2024 - 28/01/2024
Orario: 20:45
Indirizzo: Via delle Fornaci, 37, 00165 Roma RM
Prezzo: 25 €
Fonte: TicketOne
Vai all'evento
TicketOne
Mappa
Condividi questo evento
Basilica di San Pietro
Pubblicità

In occasione dei 70 anni della televisione Italiana la poliedrica artista Donatella Pandimiglio, considerata la più bella voce del teatro italiano, ha deciso di dedicare un omaggio a Mina e a personaggi fondamentali come Antonello Falqui, regista e autore di tanti programmi e in special modo varietà e per questo il 27 e 28 gennaio 2024 il Teatro Ghione di Roma ospiterà lo spettacolo "Non gioco più. Pandimiglio canta Mina".

Dopo il grandissimo successo della scorsa stagione con il concerto/tributo a Barbra Streisand, "Timeless Barbra", l'artista porta in scena quest’anno un omaggio alla  straordinaria voce femminile italiana: Mina. La Pandimiglio presenterà in questo spettacolo la sua versione di un bellissimo brano del cantautore Bungaro e si divertirà a “giocare” con il repertorio intramontabile della Tigre di Cremona, alternando anche rivisitazioni su cover condivise negli anni anche da lei, cosa che le accomuna in un eclettismo di generi.

Dedicherà anche un ricordo al grande regista Antonello Falqui, definito l’Inventore del personaggio "Mina". Sul palco con lei una fortissima band e altre sorprese.

Mina ha incarnato il modello del talento e della diva dello spettacolo sulle scene, in televisione e nei suoi dischi. Ha fatto la storia della televisione italiana negli anni ’60 e ’70 per poi decidere di non apparirvi più. Ha interpretato le canzoni di successo che hanno accompagnato la vita quotidiana degli italiani per 60 anni e oggi pubblica un lavoro discografico inedito ogni anno. Forse è l’unico caso al mondo di un artista che non si concede ai media (infatti non rilascia interviste e non fa né recital né apparizioni pubbliche da più di 40 anni) rimanendo al primo posto in classifica ogni volta che pubblica un nuovo disco. Con l’ironia che il suo “talento totale” le ha costantemente assicurato, Mina, già da molti anni prima che si parlasse di “look”, ha sempre giocato con la sua immagine, stravolgendola nelle copertine dei suoi dischi, che sono anche state oggetto di mostre nei musei italiani.

Donatella Pandimiglio col suo target di diva teatrale e di voce incredibile e versatile farà rivivere per una sera quei momenti magici dei live della grande Mina senza voler cercare in alcun modo di paragonarsi ma solo rendendole omaggio da grande interprete. Saranno rievocati, in occasione dei 70 anni della televisione italiana, programmi memorabili come Studio Uno: varietà televisivo che è stato tra i più importanti programmi d'intrattenimento della storia della Rai. Ideato dal decano degli autori televisivi Antonello Falqui e da Guido Sacerdote, andò in onda dal 1961 al 1966.

DATE E ORARI
  • Sabato 27 gennaio 2024 - ore 20:45
  • Domenica 28 gennaio 2024 - ore 17:00
BIGLIETTI

I biglietti per lo spettacolo "Non gioco più. Pandimiglio canta Mina" sono disponibili sul sito di TicketOne, al prezzo di 25€

 


Basilica di San Pietro
Pubblicità