Cerca
Guardare è un gioco. I libri fotografici di Tana Hoban

Guardare è un gioco. I libri fotografici di Tana Hoban

Palazzo delle Esposizioni - Sala Fontana

mostre

Guardare è un gioco. I libri fotografici di Tana Hoban

Eventi a Roma

Guardare è un gioco. I libri fotografici di Tana Hoban
Avvertenze A causa dell'attuale emergenza Covid-19, alcuni eventi potrebbero essere cancellati o posticipati a nuova data. Si invita a cliccare sul link di dettaglio dell'evento.
mostre
Data: 30/04/2022 - 04/09/2022
Orario: 10:00 - 20:00
Indirizzo: Via Nazionale, 194
Prezzo: Gratuito
Fonte: palazzoesposizioni.it
Vai all'evento Mappa
Condividi questo evento
MAIS onlus
Pubblicità

a cura di Giulia Giazzoli e Élisabeth Lortic in collaborazione con Mutty e CNAP / Centre national des arts plastiques

Mostra-laboratorio di foto e libri fotografici per l’infanzia provenienti dal Fondo de Les Trois Ourses (Parigi), ideata da Mutty, progetto espositivo di Paolo Cremonesi. Organizzata da Azienda Speciale Palaexpo e promossa da Roma Capitale - Assessorato alla Cultura.

«I miei libri parlano di cose quotidiane così ordinarie che si tende a trascurarle (...) Cerco di riscoprire queste cose e condividerle con i bambini. Ma c'è di più in ogni immagine di quanto riveli un primo sguardo. Cerco sempre di inserire qualcosa di nuovo, qualcosa da raggiungere».

 

Tana Hoban

Tana Hoban, artista americana nota in tutto il mondo per aver prodotto oltre 50 libri fotografici per l’infanzia e considerata una pioniera di questo genere, diventato oggi sempre più di interesse per l’educazione visiva del pubblico più giovane. Una mostra laboratorio a 15 anni dalla sua scomparsa, un omaggio alla prima artista che ha realizzato una così ampia produzione di libri fotografici per l’infanzia, caratterizzati dal linguaggio unico e immediato. Il progetto di allestimento comprende una selezione di opere fotografiche e l’intera produzione di libri realizzati tra il 1970 e il 2007 provenienti dal Fondo de Les Trois Ourses, conservati presso CNAP e alcune immagini provenienti dall’archivio di The de Grummond Collection (University of Southern Mississippi).

Un percorso espositivo suggestivo e avvolgente ripensato e rimodulato per gli spazi del Piano zero di Palazzo delle Esposizioni. Un carosello di sagome nere alle pareti, ispirate ai libri cartonati per piccolissimi realizzati dall’artista, trasforma lo spazio in una giostra di forme. A terra, su pannelli ad altezza bambino, più di trenta fotografie accostate per affinità di forme e colori, che danno vita a un percorso dinamico e di grande impatto, adatto a tutti i pubblici. In mostra anche i giochi e gli oggetti ritratti nel libro Of colors and things del 1989 che ispirano la sezione laboratoriale in cui grandi e piccoli intervengono attivamente creando una composizione per esercitare lo sguardo e cambiare il punto di vista su cose apparentemente banali.

Una mostra che occupa tutti spazi del Piano zero di Palazzo delle Esposizioni. Il cubo dell’Atelier, infatti, si trasforma in una sala proiezioni con i cortometraggi di Tana Hoban, girati tra il 1980 e il 1987 e dedicati agli animali mentre al Forum, negli orari di apertura della biblioteca, è possibile consultare i libri dell’artista e una selezione di libri fotografici per l’infanzia dallo “Scaffale d’arte”.

Parte integrante della mostra è il ricco programma di attività per scuole, famiglie, insegnanti e professionisti del mondo dell’arte e dell’educazione visiva.

 

Tana Hoban - Artista, fotografa e film maker è nata a Philadelphia (USA) nel 1917 da genitori di origini russe. Si è laureata alla Moore College of Art & Design di Philadelphia. Le sue fotografie fanno parte della collezione permanente del MoMA tra le quali una è stata esposta nella celebre mostra “The Family of Man” del 1955 a cura di Edward Steichen. Ha iniziato la sua carriera come fotografa pubblicitaria prima di dedicarsi alla fotografia per l’infanzia. Ha vinto importanti riconoscimenti per il suo lavoro e dagli anni Settanta ha realizzato più di cinquanta albi fotografici rivolti alla prima e primissima infanzia tesi a sviluppare l’osservazione, l’acutezza della percezione e a porre lo sguardo sui piccoli avvenimenti della vita quotidiana. Nel 1983 si trasferisce a Parigi insieme al secondo marito, il giornalista John G. Morris. Si spegne nel 2006 a Louveciennes.

CNAP / Centre national des arts plastiques di Parigi è uno dei principali attori della politica del Ministero della Cultura francese per le arti visive contemporanee. Per conto dello Stato francese, acquisisce e conserva opere per la collezione nazionale d’arte contemporanea. Le opere della collezione sono disponibili per prestiti brevi e lunghi in Francia e all’estero, attraverso partnership per mostre e pubblicazioni.

Mutty è uno spazio culturale costituito da una libreria indipendente, due spazi per mostre e laboratori e un ristorante, nato nel 2013 a Castiglione delle Stiviere (Mantova), sull’area dell’ex officina dei fabbri Mutti. La libreria, attorno a cui ruotano mostre e attività, è specializzata in illustrazione per bambini e adulti, arte, design e fotografia con un’attenta selezione di editori internazionali e libri d’artista.


MAIS onlus
Pubblicità