Cerca
Visioni al femminile: riflessi urbani

Visioni al femminile: riflessi urbani

Casa dell'Architettura di Roma, Complesso monumentale dell’Acquario Romano

mostre

Visioni al femminile: riflessi urbani

mostre

Visioni al femminile: riflessi urbani
EVENTO TERMINATO
Avvertenze Le informazioni sugli eventi sono soggette a modifiche. Controlla il link di dettaglio dell'evento per gli aggiornamenti più recenti riguardanti prezzi, disponibilità e date.
  • Data
    08/05/2024 - 23/05/2024
  • Orario
    10:00 - 19:00
  • Luogo
    Casa dell'Architettura di Roma, Complesso monumentale dell’Acquario Romano
  • Prezzo
    Gratuito
  • Vai al sito web
Casa dell'Architettura di Roma, Complesso monumentale dell’Acquario Romano
Piazza Manfredo Fanti, 47 00185 Roma RM

Alla Casa dell’Architettura di Roma, dall’8 al 23 maggio, l’Ordine degli Architetti di Roma e provincia (OAR) organizza la mostra dal titolo “Visioni al femminile: riflessi urbani”, incentrata sul tema della città come paesaggio emotivo, illustrato attraverso le opere di due artiste, Marilena Ramadori e Francesca Murgia, che delineano la fisionomia di Roma nelle loro personali visioni messe a confronto.

L’esposizione, con ingresso libero, si svolgerà nei suggestivi spazi dell’Acquario Romano, che ospiterà anche l’inaugurazione, in programma martedì 7 maggio alle ore 19:00. Media partner dell’evento è la DMO ES. CO.

Il paesaggio urbano è un tema dominante nell’arte visiva moderna e contemporanea. I protagonisti sono spesso edifici emblematici che hanno fatto la storia dell’architettura, ma anche costruzioni che per volontà popolare sono divenuti un simbolo. Gli elementi urbani si trasformano in veicolo di emozioni e riflessioni collettive. Roma, una città eterogenea dove passato, presente e futuro si mescolano, è un organismo vivo, che muta. La mostra vuole evidenziare queste molteplici anime, mettendo a confronto due artiste e quindi due visioni dissimili degli stessi luoghi. L’utilizzo di differenti tecniche rappresentative offre all’osservatore una nuova prospettiva degli edifici della città nella cui quotidianità siamo immersi quale imprescindibile elemento architettonico dello scenario urbano.

Marilena Ramadori. Nata a Montegiorgio (FM), laureata in Architettura presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Nel 2014 si avvicina alla pittura. Dal 2015 ha partecipato a numerose mostre collettive e personali di pittura e scultura ottenendo premi e riconoscimenti. Ramadori mette al centro del suo progetto artistico l’architettura. La sua arte indaga sul linguaggio espressivo degli edifici che da sempre accompagnano l’umanità. L’osservazione avviene da prospettive personali, preferendo il dettaglio all’insieme. Il risultato è una rinnovata interpretazione di immagini architettoniche che sulla tela ci restituiscono linee essenziali e una evidente libertà espressiva. Le poche tonalità sono lo sfondo di elementi rigorosi e lasciano trasparire le varie fasi della realizzazione del dipinto.

Francesca Murgia. Nata e cresciuta a Roma, dopo essersi formata in grafica e comunicazione si specializza in illustrazione, frequentando per due anni la scuola Officina B5. Nel 2018 insieme ad altri illustratori fonda Picaro, uno spazio creativo, nel quartiere Testaccio. Illustratrice e graphic designer, la ricerca di Murgia si basa sempre sulla realizzazione di forme semplici ma efficaci per rappresentare in maniera essenziale ciò che essa vuole comunicare. I suoi lavori, immagini d’insieme di alcuni edifici del tessuto urbano romano, mostrano, con poche linee e attraverso l’utilizzo di tinte piatte e palette ridotte, le diversità dei vari quartieri della città.

DATE E ORARI

Dall'8 al 23 maggio 2024
Casa dell'Architettura di Roma

Ingresso libero: lun-sab, ore 10:00 - 19:00

Inaugurazione: martedì 7 maggio 2024, ore 19:00, presso la sala Monitor P. dell'Acquario Romano.

COME ARRIVARE
  • Treno: Fermata Roma Termini
  • Autobus: fermata Turati/Fanti - linee 70 (P.le Clodio - Giolitti) e 71 (S.Silvestro - Stazione Tiburtina) o qualsiasi autobus diretto alla Stazione Termini.
  • Metro:
    • Linee A e B, fermata Termini
    • Linea A, fermata Manzoni

 

Galileo mio padre
Pubblicità

Alla Casa dell’Architettura di Roma, dall’8 al 23 maggio, l’Ordine degli Architetti di Roma e provincia (OAR) organizza la mostra dal titolo “Visioni al femminile: riflessi urbani”, incentrata sul tema della città come paesaggio emotivo, illustrato attraverso le opere di due artiste, Marilena Ramadori e Francesca Murgia, che delineano la fisionomia di Roma nelle loro personali visioni messe a confronto.

L’esposizione, con ingresso libero, si svolgerà nei suggestivi spazi dell’Acquario Romano, che ospiterà anche l’inaugurazione, in programma martedì 7 maggio alle ore 19:00. Media partner dell’evento è la DMO ES. CO.

Il paesaggio urbano è un tema dominante nell’arte visiva moderna e contemporanea. I protagonisti sono spesso edifici emblematici che hanno fatto la storia dell’architettura, ma anche costruzioni che per volontà popolare sono divenuti un simbolo. Gli elementi urbani si trasformano in veicolo di emozioni e riflessioni collettive. Roma, una città eterogenea dove passato, presente e futuro si mescolano, è un organismo vivo, che muta. La mostra vuole evidenziare queste molteplici anime, mettendo a confronto due artiste e quindi due visioni dissimili degli stessi luoghi. L’utilizzo di differenti tecniche rappresentative offre all’osservatore una nuova prospettiva degli edifici della città nella cui quotidianità siamo immersi quale imprescindibile elemento architettonico dello scenario urbano.

Marilena Ramadori. Nata a Montegiorgio (FM), laureata in Architettura presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Nel 2014 si avvicina alla pittura. Dal 2015 ha partecipato a numerose mostre collettive e personali di pittura e scultura ottenendo premi e riconoscimenti. Ramadori mette al centro del suo progetto artistico l’architettura. La sua arte indaga sul linguaggio espressivo degli edifici che da sempre accompagnano l’umanità. L’osservazione avviene da prospettive personali, preferendo il dettaglio all’insieme. Il risultato è una rinnovata interpretazione di immagini architettoniche che sulla tela ci restituiscono linee essenziali e una evidente libertà espressiva. Le poche tonalità sono lo sfondo di elementi rigorosi e lasciano trasparire le varie fasi della realizzazione del dipinto.

Francesca Murgia. Nata e cresciuta a Roma, dopo essersi formata in grafica e comunicazione si specializza in illustrazione, frequentando per due anni la scuola Officina B5. Nel 2018 insieme ad altri illustratori fonda Picaro, uno spazio creativo, nel quartiere Testaccio. Illustratrice e graphic designer, la ricerca di Murgia si basa sempre sulla realizzazione di forme semplici ma efficaci per rappresentare in maniera essenziale ciò che essa vuole comunicare. I suoi lavori, immagini d’insieme di alcuni edifici del tessuto urbano romano, mostrano, con poche linee e attraverso l’utilizzo di tinte piatte e palette ridotte, le diversità dei vari quartieri della città.

DATE E ORARI

Dall'8 al 23 maggio 2024
Casa dell'Architettura di Roma

Ingresso libero: lun-sab, ore 10:00 - 19:00

Inaugurazione: martedì 7 maggio 2024, ore 19:00, presso la sala Monitor P. dell'Acquario Romano.

COME ARRIVARE
  • Treno: Fermata Roma Termini
  • Autobus: fermata Turati/Fanti - linee 70 (P.le Clodio - Giolitti) e 71 (S.Silvestro - Stazione Tiburtina) o qualsiasi autobus diretto alla Stazione Termini.
  • Metro:
    • Linee A e B, fermata Termini
    • Linea A, fermata Manzoni

 


Dove alloggiare a Roma

Trova gli alloggi nelle vicinanze

Galileo mio padre
Pubblicità